bbfish2.jpg (3570 byte)

bnews.gif (1986 byte)

Per segnalare un argomento utilizza il form del presente sito o invia una blackbass@pescare.com

2/5/99   | STAGIONE FREDDA ?
Siamo ad inizio  Maggio ed il clima non e' certo primaverile,   il freddo infatti persiste su quasi tutto il Nord Italia. Consequentemente anche la temperatura dell'acqua stenta a salire. Per questi motivi prevedibilmente  il periodo di frega del bass ne verra' influenzato. E' pertanto prevedibile che se il freddo persistera', la frega non  iniziera'  prima di Giugno e si protrarra' fino ad Agosto inoltrato. Cio' comportera' inevitabilmente uno sfasamento tra i periodi di chiusura ed i periodi effettivi di frega. Se ci capitera' pertanto in Agosto di imbatterci   in una zona di frega fuori stagione  evitiamo inutili mattanze e comportiamoci da veri pescatori sportivi.
10/5/99  | MANCO A FARLO APPOSTA
Non sono passati che alcuni giorni dalla pubblicazione dell'articoletto sulla stagione fredda  che la temperatura ha subito un brusco innalzamento verso l'alto. Finalmente !  Mi arrivano via e-mail diverse segnalazioni di buone catture, segno evidente che il nostro amico in sincronia con l'alzarsi della temperatura  si e' decisamente  messo in movimento. Divieti permettendo, non ci sono veramente piu' scuse, pertanto, canna in spalla.........e vediamo chi sara' il primo a segnalare una cattura degna del World Record Bass.
12/5/99 | Il BLACK BASS sa' volare !!!!
Se continua cosi' credo che dovro' rivedere completamente la cartina della dislocazione in Italia del black bass. Sono sempre piu' frequenti  le segnalazioni di bass in bacini del sud della penisola totalmente estranei a questo pesce solo qualche hanno fa'. Per contro dal Nord Italia arrivano molte segnalazioni che denunciano una diminuzione della presenza in aree storicamente molto popolate dal Ns. amico. Che il bass amasse il caldo lo sapevamo , che avesse pero' anche imparato a volare per spostarsi da Nord a Sud e' una piacevole novita' . Vorrei pertanto tranquillizzare  chi vedesse sfrecciare sulla propria testa  questo pesce dalla bocca larga ... tutto normale!!!
15/5/99 |  I KILLER NERI
Durante una delle prime uscite dell'anno, a Marzo, presso le cave a ridosso delle casse di espansione sul Secchia (Campogalliano - MO), ho registrato la lamentela di un anziano ed assiduo pescatore di bass della zona. Questi in pratica si lamentava del fatto che la presenza del  Bass e delle altre specie ittiche presenti, si fosse drasticamente ridotta quest'anno per la copiosa presenza dei cormorani.  Oggi, leggo su PESCARE di Maggio, in un bel editoriale di Alessandro Menchi che questo fenomeno e' praticamente esteso a gran parte del nord e del centro Italia. Il cormorano infatti e' aumentato fortemente (tanto da non essere piu' considerato specie protetta - direttiva UE n.49 del 1997) e, cita lo stesso Menchi, circa 60.000 esemplari vengono a svernare nel territorio Italiano, lasciandosi alle spalle, nel momento del ritorno ai luoghi di origine, una vera e propria devastazione di ciprinidi, salmonidi, percidi e....centrarchidi. Mi auguro che   questo problema venga seriamente ed adeguatamente affrontato ,  prima che sia troppo tardi per la ns. splendida  fauna ittica. Nel prossimo anno e negli anni a seguire infatti i cormorani torneranno  con le conseguenze facilmente prevedibili per i ns. poveri pinnuti. La battaglia degli ambientalisti per la salvaguardia del cormorano e' stata vinta anzi stravinta,  ora la sfida, e' consentire a questo uccello una convivenza sostenibile con  la ittiofauna nostrana.

25/5/99 |  DIFENDIAMO IL BASS in Emilia Romagna    ball.gif (1550 byte)

Ricevo oggi una interessante segnalazione-provocazione da Francesco Benassi e mi affretto a pubblicarla per verificarne gli sviluppi. Inutile dire che condivido quanto scritto da Francesco e per questo motivo mi associo alla sua rivolta. Per ora siamo in due vediamo chi ci segue.

testo:
Caro Gianni e amici del Bass, scusate se uso questo spazio per cercare di promuovere una "rivolta" contro un'intollerabile ingiustizia: abito in Emilia - Romagna e devo subire una legge sulla pesca demente che prevede lo sterminio della nostra specie preferita. Con la scusa che si tratta di una specie alloctona la citata Legge prevede l'obbligo da parte del pescatore di sopprimere le catture dei bass indipendentemente dalla misura e dal periodo. Una geniale pensata del genere è legata al fatto che "forse" il black bass è responsabile del calo demografico dell'italico Luccio: castroneria più grossa era difficile poter sentire. Non è che la rarefazione del Luccio sia dovuta alla scomparsa degli areali di frega idonei (sorgive, lanche,ecc.)? Comunque sia visto che la stessa illuminata Legge prevede la possibilità di deroghe in merito alla uccisione immediata dei carassi durante le gare di pesca (grazie all'interessamento politico dell'italica Fipsas) non vedo perchè tramite questo sito non si possa far pervenire agli illuminati Amministratori regionali emiliani una richiesta di deroga all'assasinio legalizzato dei boccaloni corredata dalle fime delle migliaia di appassionati di questa specie. Salviamo il bass dagli pseudo illuminati amministratori autarchici, per i quali tutti i pesci (alloctoni) sono ugali, ma qualcuno è più uguale degli altri!!!!!

Francesco Benassi
-----------------------------------
A conferma di quanto segnalato da Francesco si veda il  regolamento di pesca della provincia di Bologna  (l'unico che ho trovato on-line ed aggiornato) in cui viene sì definito il limite di misura per il persico trota a 16 cm, ma nel quale viene anche precisato che e' vietata la reimissione in acqua di qualsiasi specie ittica alloctona catturata, persico trota incluso. Come dire se e' grandino lo puoi anche trattenere e portare a casa se e' piccolino lo devi sopprimere subito! Alla faccia del cattura e rilascia e del No Kill.
Chi volesse aderire alla iniziativa puo'  inviare una e-mail citando nell'oggetto "A DIFESA DEL BASS" e nel testo NOME, COGNOME e provincia di residenza (es.: Mario Rossi - Roma). Invito tutti ad aderire anche in non residenti in Emilia Romagna.
Pubblichero'  i risultati della iniziativa con un resoconto dettagliato.

27/5/99 |  DIFENDIAMO IL BASS in Emilia Romagna      
Sono passato solo due giorni dal lancio della iniziativa per la salvaguardia del bass e  cominciano ad arrivare le prime adesioni . Grazie a tutti e mi raccomando spargete la voce perche' per potere inviare una bella lista alla Regione abbiamo bisogno di un bel numero di segnalazioni. Permettetemi un ringraziamento particolare ad Andrea Cuccaro web master del sito PIPAM che ha deciso di appoggiare a sua volta  l'iniziativa.

Ribadisco che chi volesse aderire alla iniziativa puo'  inviare una e-mail citando nell'oggetto "A DIFESA DEL BASS" e nel testo NOME, COGNOME e provincia di residenza (es.: Mario Rossi - Roma).

29/5/99 |  DIFENDIAMO IL BASS in Emilia Romagna      
Ho pubblicato la pagina con i primi risultati della iniziativa. Questa pagina sara' aggiornata periodicamente pertanto continuate a mandare le Vs. adesioni.
1/6/99 |  Su PIPAM aperto un Forum sul regolamento della prov. di BO
A seguito della iniziativa a favore del bass lanciata nei giorni scorsi, come promesso, Andrea Cuccaro ha aperto un forum sul sito PIPAM dedicato alle "anomalie" presenti sul regolamento di pesca della prov. di BO.  Per partecipare collegatevi a PIPAM e quindi ai "Forum".
2/6/99 |  A proposito di regolamenti.....
A proposito di regolamenti,  nel Mantovano da quest'anno, per il persico trota e' in vigore la misura minima di 25cm ed il periodo di chiusura e' stato aumentato di 15 giorni fino al 1/7 (dal 1/5 al 1/7).
25/6/99 |  Il black bass premiato da tin.it

scudetto.jpg (3530 byte)

Questo sito, grazie anche alla collaborazione attiva di tutti i visitatori, e' stato premiato da tin.it con lo scudetto "Best Space" di migliore sito della settimana. Grazie a tutti.
14/7/99 |  Ancora sui cormorani
Domenica scorsa sono andato nel Mantovano dopo qualche anno di assenza a verificare la sitruazione della zona ed in particolare la presenza di bass. Mi incuriosiva anche il fatto che da quest'anno, grazie al Club locale Bass & Co., ed al suo presidente Stefano Giraldi,  il regolamento e' stato profondamente modificato a tutela in particolare proprio del bass. Abbiamo battuto canali e roggie limitrofi al Mincio a sud del Lago Inferiore con la speranza di incontrare qualche bella preda e anche qualche spinnofilo per scambiare informazioni. La giornata era perfetta, tempo coperto instabile con qualche breve rovescio, acqua calda al punto giusto, solo le roggie erano un pochino piene per via delle irrigazioni in corso. Per farla breve non abbiamo incrociato un solo pescatore che lanciasse artificiali e l'unica cattura non merita nemmeno di essere citata. Ma! sara' la classica giornata storta, eppure mi ricordavo le stesse zone ricchissime di bass di medie dimensioni che si facevano catturare come dei " boccaloni". Mi sento il giorno seguente via e-mail con Stefano (il presidente del club Bass & Co) e gli chiedo se la situazione nei laghi sia migliore. Stefano mi conferma che nei laghi sono segnalati esemplari piccoli o nanetti per citare le sue parole, esemplari grossi ma la quasi totale assenza dei catturabili ovvero di quelli compresi tra 500g e 1000g. Motivo: I Cormorani. E cosi, dopo l'articolo del 15/5/99 sui Kiler neri, dopo avere letto su Pesca In di Luglio che in Piemonte i cormorani si stima che si pappino quasi 300.000 Kg di pesce all'anno, ecco che ci risiamo. Mi chiedo allora, che senso hanno le varie iniziative a salvaguardia di questa o  di quella specie, le autolimitazioni, le zone NO KILL, quando tra qualche mese al ritorno dei Killer (che tra l'altro non conoscono i regolamenti e sono pescatori migliori di tutti noi) ricomincera' il flagello. Personalmente non mi interessa riempire il cestino, ma almeno vorrei avere la speranza che dove sto lanciando qualche pinnuto ci sia. Non so' onestamente se esista una soluzione diversa da quella impopolare di un abbattimento controllato che coinvolga tutto il Centro Nord ma se esiste deve essere trovata e subito prima che le Ns. acque vengano devastate. Il problema, tra l'altro,  e' anche di carattere economico per le implicazioni su chi esercita la pesca di professione nelle acque interne e per quanto   ruota intorno all'universo della pesca sportiva agonistica e non.
30/7/99 |  "Bass Master" al lago dell'Eur a Roma
Andrea segnala quanto segue:
Il 26 settembre 1999, presso il Laghetto dell'Eur di Roma, si svolgerà la prima edizione del "Bass Master Dimensione Pesca", organizzato dall'omonimo negozio romano specializzato nella pesca a spinning.
La gara si svolgerà in due prove, indipendenti l'una dall'altra: la prima dalla riva, la seconda in ciambella. In entrambe l'unica tecnica ammessa è quella dello spinning. Tutti i pesci catturati saranno rilasciati nella più stretta osservanza delle modalità del Catch&Release e sono previste penalizzazioni in caso di morte dell'esemplare catturato.
Il Laghetto dell'Eur, interdetto alla pesca sportiva, e solo raramente concesso per le competizioni, è popolato da una notevole quantità di pesce, in particolare carpe e black-bass con esemplari che per quest'ultima specie superano i 3 chili.
Per informazioni e iscrizioni potete rivolgervi a Franco D'Andreis, Dimensione Pesca, Via Antonio Serra 65, Roma, Tel/fax 06-3337284, e-mail dimensionepesca@top-inter.net .
21/8/99 |  E tu che centri......

Qualcuno che legge su queste pagine avra' certamente frequentato le casse di espansione sul Secchia in prov. di RE. e gli attigui laghi Curiel in prov. di MO. Ci si ricordera' che tali bacini erano ricchi di bass fino a qualche hanno fa' e poi a causa dei cormorani, ed anche della pesca intensiva, la presenza dei bass si e' gradualmente ridotta fino quasi a scomparire (almeno nelle taglie catturabili). Sono tornato, per la verita' senza velleita' alcuna,   nelle casse, la settimana scorsa e con grande sorpresa ho catturato sotto riva il luccietto della foto (45cm , approssimativamente 2-3 anni).

Le tabelle ne segnalano da sempre la presenza  ma non ho mai creduto in realta' che l'esocide fosse effettivamente presente in misura rilevante nei bacini. Galvanizzato dalla cattura rinforzo la attrezzatura ed il finale ed insisto piu' in profondita'. In 2 ore di pesca catturati (e rilasciati) 6  tutti a misura (60cm per la zona). Stento tutt'ora a crederci. Mi informero' se sono state fatte delle immissioni o se la totale indifferenza dei locali nei confronti dell'esox  ne ha consentito il proliferare, almeno in apparenza, numeroso. A proposito adesso ovviamente ci sara' qualcuno che dara' la colpa della scomparsa del bass al luccio.......

20/10/99 |  Forse dovro' cambiare titolo al sito :-)
Dopo un bel po' di tempo, riesco a trovare qualche minuto per aggiornare lo spazio delle news. A dire la verita' sono un po' a corto di argomenti ed anche di segnalazioni di catture. Siamo alle ultime uscite (di solito quelle che regalano le catture migliori dell'anno) ma di belle foto di bass da pubblicare non ne ho un gran che'. In compenso io esco per pescare i bass e continuo a catturare lucci (vedi foto - cattura di domenica scorsa). Non che la cosa mi dispiaccia, anzi , ma cavolo ho fatto un  sito sul Bass non sul Luccio. Forse dovro' cambiare titolo al sito......

Per la cronaca 65 cm - Rotante 28g dopo un attacco a vuoto ad un minnow da 12 cm.
28/10/99 |  Ecco appunto...
Senza parole...
20/12/99 | IL black bass compie 1 anno di vita
La prima candelina del sito e' stata spenta oggi con il felice regalo di oltre 12.000 accessi alla sola pagina principale.Hanno inviato un form di segnalazione, commento, critica o apprezzamento in 350 e quasi 100 persone hanno aderito alla campagna a salvagurdia del black bass.Quasi 200 navigatori hanno eseguito il sondaggio sulla esca artificiale preferita pubblicata solamente da Nov.99. Un grazie a tutti e 100 di questi giorni...
05/02/00 |  Il sito del NG it.hobby.pescare
Un po' per gioco, in data 31/12/99 e' nato il sito del NG it.hobby pescare. Visto che ho collaborato attivamente alla nascita di questo spazio (ad iniziare dalla registrazione dello spazio) volevo portare alla attenzione di chi legge queste pagine che il sito sta' espandendosi a macchia d'olio ed in poco piu' di 2 mesi ha messo nel carniere oltre 3400 accessi alla sola pagina principale (senza che il sito sia stato registrato in nessun motore di ricerca). La cosa piu' interessante che pero' volevo segnalare e' che tantissimi hanno collaborato alla sua crescita (pescatori, associazioni, aziende, ittiologi) senza che vi sia un vero e proprio web master. Il tutto avvie via web spesso tra persone che non si conoscono direttamente ma solo "virtualmente". L'esperimento continua e nel frattempo se non lo aveste ancora fatto vi consiglio un visitina al sito it.hobby.pescare.

Per segnalare un argomento utilizza il form del presente sito o invia una email a: blackbass@pescare.com